6secondsto - associazione culturale
 
PPAM
 
 
 
 

news

• Nuovo progetto per 6secondsTO
Porta Pila ART Market

Porta Pila ART Market Logo

Esposizione finale giovedì 21 giugno,  via bonellu 4/c ore 19.00

L'area di Porta Palazzo ospita il più grande mercato all'aria aperta d'Europa.
Questo mercato è ugualmente importante per gli abitanti di Torino e per la grande comunità di immigrati. La categoria dei venditori è uno dei più begli esempi di integrazione tra comunità diverse, una volta tra italiani del nord e del sud, ora tra italiani e stranieri (o stranieri e stranieri).
Molti marocchini considerano Porta Palazzo addirittura “il cuore d'Europa”. Porta Palazzo è dunque molto più di un mercato, è una sorta di piccolo mondo in cui si incrociano nazionalità e provenienze diverse.

Il progetto consiste nell'allestire un banco nel mercato per 4 settimane per introdurre l'arte al vasto pubblico che ogni giorno affolla Porta Palazzo.
Alla fine delle 4 settimane verrà allestita una mostra e stampata una pubblicazione che illustrerà l'intero processo del progetto.

Nel saggio “I’m searching for Field Character” (1973) Joseph Beuys sostiene che “questa disciplina dell'arte comtemporanea – scultura sociale-architettura sociale- sarà pienamente fruita quando ogni essere umano diverrà un creatore, uno scultore o un architetto dell'organismo sociale”.
Vorremmo mostrare questo concetto alla società.
Vorremmo che le persone che normalmente non frequentano l'arte contemporanea possanno essere introdotte a questa pratica, direttamente nel processo di produzione stesso dell'arte, sopratutto perchè possano esserne protagonisti.
L'arte è uno strumento silenzioso che ha la capacità di trasformare la società. Il “piccolo banco dell'arte” a Porta Palazzo avrà più significati simbolici rispetto ai due metri quadri occupati. I fruitori del mercato avranno l'opportunità di partecipare a un'esperienza che altrimenti potrebbero vivere esclusivamente frequentando un museo di arte contemporanea.

Gli artisti selezionati lavoreranno al banco, proprio come dei normali venditori di Porta Palazzo. Il materiale di scambio non sarà costituito da denaro, bensì sarà “scambiata” arte, nelle forme che di volta in volta gli artisti investigheranno, elaboreranno, proporranno.

 
 
6secondsto su facebook
6secondsto su youtube